Helllo!

Per queste vacanze di natale sono stata a Londra con i miei bambini e degli amici speciali, con i quali abbiamo condiviso diversi viaggi, non è facile scegliere i compagni di viaggio bisogna stare attenti altrimenti si rischia di rovinare amicizie, ci vuole l’intelligenza di condividere e la consapevolezza di fare gioco di squadra! C’ero già stata a Londra secoli fa in vacanza studio, e qualche anno fa con mia figlia che aveva appena 9 mesi!Partiti il 26 dicembre con easy jet da Venezia 5 bambini e 3 adulti, abbiamo affittato un’adorabile casetta tramite airbnb, una settimana organizzata nei minimi particolari. Abbiamo visitato Il National Mueseum, il Tower Bridge, Il Castello di Windsor, che vi consiglio vivamente, la cittadina è assolutamente un incanto! Ma se chiedete ai miei figli cosa gli è piaciuto in assoluto, vi risponderanno il Tower perché salire in alto e camminare sul pavimento trasparente credo sia il sogno di molti piccini, meno di adulti che come me soffrono di vertigini ma per i figli si fa questo ed altro… Ai miei bambini però è piaciuta tantissimo la casa di Charles Dickens, una semplice ma adorabile casetta, che guardata con gli occhi di un bambino diventa la casa di Scrooge (Christmas Carol)…Ho trovato un nuovissimo e costoso Madame Tusseaud, sempre bello passare attraverso le statue di personaggi che hanno e faranno la stori… D’obbligo la tappa alla statua di Peter Pan in Hyde Park, dove per un attimo i miei piccoli hanno creduto e sperato di volare! Trovo geniale che i msei siano gratuiti, incentivare la cultura è ninfa per i giovani, il Museo della Scienza, resta un capolavoro! La maestosa Torre di Londra, la colorata Candem Town e la chiassosa multi etnica Carnaby Street dove fare uno shopping alla portata di tutte le tasche…D’obbligo una capatina in Piccadilly Circus e Hamleys negozio di giocattoli, con un corner dedicato agli orsetti da personalizzare e gonfiare di gomma piuma… Io ho adorato navigare il Tamigi.. Viaggiare con i bambini si può, basta sapersi organizzare, io per esempio passeggino alla mano, con un cambio, la mantellina per la pioggia, la pasta (eh si la comodità dell’appartamento è poter preparare un piatto che sicuramente i tuoi figli mangeranno, senza impazzire a cercare bar, ristoranti che possano accontentare i piccoli palati! La meta di quest’anno non la so ancora, ma forse per una volta l’ultimo dell’anno a casa con amici e poi qualche giorno noi 3 vediamo!

scr

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *